Iran, si alla costruzione di un nuovo impianto nucleare

Impianto nucleareDella fragilità dell’accordo si era sospettato fin dall’inizio. Il governo iraniano ha infatti dichiarato oggi 27 novembre di non voler abbandonare la costruzione del reattore di Arak. Secondo il testo dell’accordo firmato a Ginevra la settimana scorsa, Teheran si era impegnata a interrompere ogni attività sul sito, bloccando il proprio programma nucleare per sei mesi in cambio di una decurtazione delle sanzioni.

Il ministro degli Esteri della Repubblica Islamica Mohammed Javad Zarif ha spiegato in un discorso in Parlamento che la costruzione continuerà, ma “non verrà prodotta energia nucleare né verranno aggiunte nuove istallazioni”.

Una debole rassicurazione per le potenze mondiali con cui l’Iran si è seduta al tavolo delle trattative. Si teme infatti che il sito di Arak possa contenere riserve di plutonio: materia necessaria per produrre un’arma nucleare insieme con l’uranio arricchito. Teheran ha giustificato i lavori sostenendo che il complesso servirà a produrre isotopi a scopo medico.

Secondo gli esperti, una scappatoia legale nell’intesa raggiunta con i 5+1 (Stati Uniti, Russia, Cina, Gran Bretagna, Francia e Germania) consentirebbe alla Repubblica Islamica di fabbricare delle componenti in impianti esterni da aggiungere poi al sito in un secondo momento.

Fonte ReporterNuovo.it
Facebook
Twitter
More...

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s