Ritrovati file segreti della dittatura argentina

Scoperti a Buenos Aires 1.500 file segreti risalenti all’epoca della dittatura argentina. Nascosti in un’ala abbandonata del quartiere generale dell’Aeronautica, i documenti contengono le trascrizioni degli incontri convocati dalla giunta militare al potere nel paese tra il 1976 e il 1983. In essi, ha spiegato il ministro delle Difesa Agustin Rossi, sono indicati anche i nomi di artisti e intellettuali famosi considerati oppositori del governo e, per questo, proscritti. Tra i 330 nomi che figurano sulla lista nera vi sono la cantante Mercedes Sosa, lo scrittore Julio Cortazar, il musicista Osvaldo Pugliese e l’attrice Norma Aleandro.

Rinvenuti attraverso un’informazione rilasciata dagli attuali vertici militari, gli atti descrivono i progetti di estensione del “Proceso de Reorganización Nacional”, avviato dalla dittatura del generale Videla per ridefinire le strutture politiche, economiche e sociali del paese; allo stesso tempo, sottolineano il problema di come affrontare la questione dei desaparecidos di fronte ai media e all’opinione pubblica. Di grande valore storico, i file saranno presto resi disponibili a chiunque voglia consultarli.

La giunta assunse il potere attraverso un colpo di stato che depose, il 24 marzo del 1976, il presidente argentino Isabel Perón. Al vertice del comando militare vi erano il generale Jorge Rafael Videla, integrato dal generale dell’aeronautica Orlando Ramón Agosti e dall’ammiraglio Emilio Massera. Nel maggio scorso Videla è morto in carcere, mentre scontava l’ergastolo a cui era stato condannato per crimini contro l’umanità. Secondo le organizzazioni umanitarie, a causa della dittatura, e della guerra sporca che ne seguì (campagna di violenta repressione di ogni forma di dissidenza), circa 30mila persone persero la vita.

Per approfondire sul tema della dittatura argentina 1976-1983, si legga:

La guerra controrivoluzionaria della dittatura argentina

Facebook
Twitter
More...

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s